Fare soldi con gli investimenti: quali strumenti finanziari scegliere nel 2021

Fare soldi con gli investimenti: quali strumenti finanziari scegliere nel 2021

19-03-2021 in

Investire i propri soldi al giorno d'oggi è diventato più rischioso, la bolla dei mutui subprime scoppiata nel 2008 e le conseguenti crisi del sistema finanziario prima e del mercato immobiliare poi, hanno di fatto smentito di fatto l'idea di sicurezza degli investimenti. Un'idea che più che altro è da sempre una chimera. Non sono mai esistiti investimenti realmente sicuri, infatti qualsiasi investimento attuato allo scopo di fare soldi nasconde una certa dose di rischio anche se bassa.

Sta di fatto che sempre più persone stanno decidendo di tenere i loro soldi fermi sul conto senza investire. Anche questo però ha dei rischi e soprattutto costi. Infatti il mantenimento aperto di conti e l'utilizzo di carte di credito presso le banche ha dei costi mensili che alla lunga posso rivelarsi pesanti. Inoltre, in una situazione di instabilità economica e finanziaria quale quella attuale, i rischi di fallimento di banche sono più alti rispetto al passato.

Quindi, avere una visione lungimirante vuol dire investire, diversificando il proprio portafoglio in modo da attutire le perdite e garantirsi dei guadagni anche importanti. Inoltre, investire significa rinunciare ad una disponibilità di spesa attuale per averne una maggiore nel prossimi futuro.

Ad esempio, supponi di voler investire 5000 euro all'anno per 25 anni ad un tasso di crescita del 6%, vuol dire che alla fine avrai accumulato un capitale di 275000 euro. Questo è un programma di investimento a lungo termine.

Il tasso di rischio e la lunghezza temporale di un investimento dipendono dai tuoi obiettivi. Se investi per avere una maggiore disponibilità per quando andrai in pensione ecco che potresti investire in un'assicurazione o in titoli di stato a basso rendimento ma con capitale garantito. Questo vuol dire che mal che vada non perderai il capitale investito.

Se invece il tuo obiettivo è quello di guadagnare in minor tempo, per avere una maggiore disponibilità nel breve periodo, sono più indicati strumenti rischiosi quali il trading nelle azioni di aziende quotate o nel forex, mercati con rendimenti molto alti ma con rischi elevati.

Fare soldi non è un obiettivo comune a tutti. Anzi, alcuni hanno un rapporto conflittuale con il denaro che da queste persone è considerato più un ostacolo ad una vita felice che il contrario, e preferiscono spendere tutto quello che guadagnano per l'acquisto di beni materiali. Se è vero però che con i soldi non si compra la felicità è anche vero che una maggiore disponibilità economica migliora la qualità della vita di tutti, perché:

  • averne a sufficienza vuol dire non pensare più ai soldi;
  • puoi usarli per seguire le tue passioni;
  • avere più soldi significa anche conquistare maggiore tempo libero da trascorrere con famiglia ed amici.

Insomma, i vantaggi dell'investire per incrementare il proprio patrimonio sono molteplici. D'altronde vivi in un'economia capitalista che si basa proprio sul possesso e la circolazione del denaro.

Come investire i propri soldi? Quali sono i migliori strumenti finanziari?

Ci sono diverse strategie e strumenti per poter investire i propri soldi. La prima cosa da prendere in considerazione prima di scegliere, è che più alto è il rendimento di un investimento e maggiore sarà il rischio di perdere il capitale investito. D'altra parte però, gli investimenti considerati da sempre sicuri, quali ad esempio le obbligazioni di stato o i buoni postali hanno ormai interessi troppo bassi e veramente poco appetibili per gli investitori. Quest'ultimi sono infatti molto più attratti da altri strumenti quali ad esempio i fondi comuni o gli ETF che danno un rendimento maggiore.

Anche le azioni, magari di aziende sicure e rinomate, sono tornate in auge. Chi cerca invece alti rendimenti preferisce investire tramite una piattaforma di trading online in forex, azioni, indici, commodities ed altri strumenti dai rischi alti.

La cosa più importante è quella di decidere la propria strategia di investimento. Se si è poco esperti a volte è meglio affidarsi ad un consulente oppure seguire corsi di formazione finanziaria come ad esempio quelli offerti da Tra Detector. Una società che ha formato più di 20000 persone in Italia e nel Mondo, contribuendo ad aumentare le loro chance di successo con i mercati. Leggi le recensioni di TraDetector.

Diversificare i propri investimenti, è la parola d'ordine per ridurre il rischio e massimizzare i profitti. Una buona idea sarebbe quella di ripartire il capitale tra investimenti a breve termine e più rischiosi (quali ad esempio il forex, criptovalute e azioni di aziende in rampa di lancio), a medio termine con un livello di rischio moderato (quali azioni di aziende affermate) ed lungo termine e con rischio basso (obbligazioni, immobiliare e assicurazioni a capitale garantito).

La diversificazione del capitale dipende dal profilo di rischio. Ovvero è importante decidere quanto si è disposti a rischiare e quali obiettivi raggiungere. In questo modo si ha un'idea più chiara su quanti fondi destinare ad uno o all'altro strumento.

Prima di tutto però, è importante conoscere i principali tipi di investimento.

Acquistare Obbligazioni e Titoli di Stato

Le obbligazioni rappresentano l'investimento preferito dai risparmiatori. Soprattutto in tempi di instabilità e crisi economica, come quello attuale in piena pandemia di covid-19, queste rappresentano il modo più sicuro per investire i propri risparmi. Infatti, sono considerati tra i migliori investimenti 2021.

Le obbligazioni sono dei titoli di debito emessi da un ente pubblico o da una società privata per finanziare i loro investimenti. L'investitore diventa un creditore che ha il diritto di ricevere gli interessi, secondo le modalità prefissate, e a scadenza il rimborso del capitale nominale.

Praticamente, soprattutto quando si parla di titoli governativi, dove lo stato fa da garante, investire in obbligazioni garantisce la quasi certezza di non perdere il proprio capitale. Parliamo quindi di investimenti sicuri.

Il mercato obbligazionario è ricco di strumenti, a secondo di quale istituzione le emette, del tasso di interesse e quindi del rischio. Ecco le principali:

  • obbligazioni ordinate e strutturate;
  • obbligazioni subordinate;
  • obbligazioni bancarie;
  • obbligazioni zero coupon;
  • titoli di stato: cha a loro volta si distinguono in diverse tipologie.

Questi strumenti si distingono l'uno dall'altro anche per la durata del contratto che in alcuni casi, come quelli governativi possono avere anche scadere dopo 30 anni.

Conti di deposito: il vantaggio di vincolare i propri fondi ed ottenere una rendita

Il conto di risparmio, o conto deposito, è un modo per ottenere un guadagno dai propri risparmi senza incorrere nei rischi, anche bassi, delle altre tipologie di investimento. I conti deposito si differenziano dai conti correnti tradizionali, in quanto i possessori hanno un'operatività ridotta ed inoltre, non sono abbinati a carte di pagamento o altri strumenti. Praticamente, il cliente vincola i propri fondi, lasciandoli in deposito presso la banca, e riceve un rendimento come corrispettivo. Naturalmente, maggiore sarà la durata del vincolo più alto sarà il rendimento. Il basso rischio di questa tipologia di investimento deriva anche dalla protezione offerta dalFondo Interbancario di Tutela dei Depositifino a 100.000 euro, che protegge tutti i depositi al di sotto di quella cifra.

Per trovare il miglior conto online, devi confrontare i tassi creditori, le offerte promozionali e le varie durate di vincolo che i clienti possono scegliere. Naturalmente, su qualsiasi tasso accordato, va calcolata anche una tassa del 26% sui depositi e l'imposta di bollo che è pari allo 0,20% della giacenza.

Cosa sono i fondi comuni di investimento

Anche quando si parla di fondi comuni d'investimento, il fattore rischio varia a secondo del tipo di investimento che si sceglie. Naturalmente, un fondo investimento con più rischi, offre anche maggiori margini di profitto. Il fondo comune d investimento, è un istituto di intermediazione finanziaria che ha l'obiettivo di reinvestire i capitali raccolti dai risparmiatori. Lo scopo è quello di creare valore, e quindi guadagno, sia per i gestori del fondo che per gli investitori, attraverso la gestione di diversi asset.

Tre sono le componenti principali di questo tipo di investimento: i fondisti (ovvero gli investitori); la società di gestione, e le banche di gestione che custodiscono i titoli.

Esistono diverse categorie di fondi investimento, le più comuni sono tre:

  • i fondi azionari: i quali investono in azioni e obbligazioni convertibili. Sono quelli che garantiscono rendimenti potenziali più elevati ma anche un maggiore rischio;
  • i fondi obbligazionari: investono in obbligazioni ordinarie e titoli governativi. Ad un basso rischio corrisponde anche un rendimento moderato;
  • i fondi bilanciati: bilanciano gli investimenti tra azioni e titoli così da creare un profilo di rischio intermedio.

Come investire in azioni

Il mercato azionario è uno dei più profittevoli e rischiosi. Un bravo investitore sa che prima di comprare azioni di un'azienda dovrà raccogliere informazioni importanti sulla stessa e sul mercato per prevedere un andamento favorevole. Occorre inoltre una preparazione tecnica sul funzionamento stesso dei mercati e la lettura dei grafici.

Le azioni rappresentano delle porzioni di capitale di una società, emesse dalla stessa, le quali permettono agli investitori di divenire proprietari di parte della società. Quando si è proprietari di titoli azionari, si ha il diritto di partecipare ai risultati operativi e finanziari della compagnia.

Si possono acquistare azioni soltanto di società quotate in borsa. Ma come investire in borsa? Come comprare azioni?

Il mercato azionario si divide in mercato azionario primario, dove vengono collocati titoli di nuova emissione, ed il mercato azionario secondario, dove possiamo trovare le azioni da comprare. Proprio nel mercato secondario, tutti possono investire in azioni di tutte le aziende che sono quotate nei mercati internazionali. Ad esempio, una persona decide di vendere 100 azioni Tesla ad un prezzo di 250 $ l'una, tu pensi che il valore sia sottostimato e che quindi salirà e quindi decidi di comprare quelle azioni allo scopo di realizzare un guadagno se le azioni saliranno.

L'attività di compravendita è davvero semplice, basta infatti iscriversi ad una piattaforma di trading e comprare le azioni di una società quotata. La cosa difficile è capire quali azioni comprare. Non tutte le azioni generano profitto. Prima di investire i propri soldi vale la pena valutare diversi fattori e seguire alcuni consigli:

  • valuta la politica aziendale e studiane le strategie di business;
  • scegli aziende che conosci e comprendi a pieno;
  • considera tutti gli eventi futuri dell'azienda, il rilascio di nuovi prodotti e le prospettive per il futuro. Devi cercare di capire se il titolo ha probabilità di apprezzarsi e permetterti di realizzare un guadagno;
  • Per avere successo quando investi in borsa, è importante capire non solo quali azioni comprare ma quando comprarle. Il timing di investimento è molto importante;
  • Valuta lo stato di salute dell'azienda. Un'azienda in perdita, molto probabilmente non sarà un buon investimento. In borsa, il denaro è sovrano.

Investire in azioni può essere davvero profittevole, ma per avere successo occorre informarsi, studiare e sperimentare.

Come e perché investire in criptovalute

Negli ultimi anni, le criptovalute sono sulla bocca di tutti. Tante le storie di persone che hanno acquistato Bitcoin all'inizio per pochi centesimi per poi ritrovarsi una fortuna dopo 10 anni. Tantissime però sono pure quei risparmiatori che hanno investito ingenti cifre nelle cripto allo scopo di arricchirsi per poi perdere tutto. Investire in criptovalute è rischioso, parliamo infatti di asset fortemente volatili che possono farti arricchire come perdere tanto in pochissimo tempo. Per questo è importante capire come e quando investire in questi strumenti.

Ma, cos'è una criptovaluta?

Una criptovaluta è una moneta digitale creata attraverso un complesso sistema di codici. Queste monete digitali promettono di diventare una forma libera non controllabile di moneta di scambio per il mondo intero. I sostenitori delle criptovalute sono sicuri che il Bitcoin e le altre monete digitali sostituiranno le monete classiche, quali ad esempio dollaro ed euro, come mezzi di scambio.

Le valute virtuali sono fortemente volatili, questo rappresenta un forte rischio per gli investitori. Come è vero che si possono perdere tanti soldi, è anche vero che chi ha acquistato Bitcoin ed Ethereum al principio e ci ha creduto nel corso del tempo, ha guadagnato milioni. Come per tutti gli altri investimenti il timing è fondamentale.

Dopo il successo di Bitcoin sono state create molte altre monete digitali, alcune delle quali offrono eccellenti possibilità di rendimento. Altre però non sono altro che truffe mascherate da valute virtuali. Prima di decidere di acquistare una cripto dovresti fare una ricerca per capire se il team che ha creato la valuta è formato da persone credibili e preparate o se sono soltanto dei truffaldini; inoltre, è fondamentale capire se il modello di business applicato è simile ad uno schema piramidale. In caso affermativo, è molto probabile che si parli di una truffa.

Investimento Immobiliare: Conviene ancora?

Dopo la crisi del 2008 e la bolla immobiliare, gli investimenti immobiliari hanno perso l'attrattività di un tempo. Infatti, in seguito alla crisi, i prezzi delle case si sono ridotti drasticamente, e per quanto sembrano avere recuperato valore, il mercato non ha ancora intrapreso un sentiero di crescita stabile.

In realtà investire oggi in immobili, può essere una scelta redditizia e conveniente, ma occorre maggiore competenza rispetto al passato e l'analisi di diversi fattori quali: località, prezzi, domanda, offerta e prospettive. Infatti, la crisi ha creato grosse opportunità di affari immobiliari ma è importante conoscere il mercato per saperne approfittare.

Prima della pandemia di covid-19, investire in immobili era diventato molto proficuo grazie alla possibilità di poterli sfruttare per gli affitti brevi. Grazie a piattaforme come airbnb, i proprietari di seconde case site in posti e città turistiche, sono riusciti a crearsi un cospicuo secondo reddito affittando i loro stabili ai turisti per brevi vacanze. Stessa cosa per chi possiede immobili in città universitarie, i quali affittano le case agli studenti fuori sede, assicurandosi una stabile entrata mensile.

Gli investimenti immobiliari rimangono quindi molto più redditizi dei titoli governativi ma è importante avere una conoscenza del mercato per non incorrere in falsi affari.

Impara a scegliere dove Investire

Investire i propri soldi è sicuramente una scelta saggia. Al contrario, lasciarli fermi in un conto corrente alla lunga rischia soltanto di bruciare parte del capitale accumulato. Allo stesso modo, è bene avere una buona conoscenza degli investimenti che si vogliono fare. Anche saper scegliere una società o una piattaforma a cui affidare i propri risparmi non è una cosa semplice. Negli ultimi anni, in un settore ad alto profitto come quello della fintech sono nate tantissime aziende e start-up, alcune della quali promettono di rivoluzionare il mercato con ottimi prodotti innovativi, altre invece sono delle vere e proprie truffe. Per questo è importante conoscere le esperienze di chi già ha sperimentato questi strumenti, consultando le recensioni dei clienti nei portali online. Quest'ultimi infatti, offrono un servizio imparziale e garantiscono la veridicità di tutte le opinioni rilasciate.

  • Home