Gli Italiani Vanno Pazzi Per gli Integratori Alimentari: Trend Del Mercato e Migliori Prodotti in Circolazione

Gli Italiani Vanno Pazzi Per gli Integratori Alimentari: Trend Del Mercato e Migliori Prodotti in Circolazione

27-05-2021 in Dieta & Salute

L’alimentazione, insieme ad uno stile di vita sano, sono i principali fattori che influenzano la performance sportiva. Spesso però, il cibo non basta per sostenere un’intensa attività fisica, sia a livello agonistico che di quelle persone che praticano sport quotidianamente e vogliono ottenere ottimi risultati. In questi casi, gli integratori alimentari giocano un ruolo chiave sia per il fabbisogno di energia che per il recupero e l’aumento della massa muscolare.

La filiera della produzione integratori alimentari si dimostra vitale ed in forte crescita.

L’Italia infatti si conferma come primo mercato in Europa con una quota in percentuale di valore pari al 27% del mercato totale. Come afferma Andrea Zanardi, presidente FederSalus, parlando delle aziende del comparto “rappresenta in Italia una punta di diamante sia a livello di consumi sia di produzione, collocandosi tra le eccellenze che possono agganciare la ripresa economica e sulle quali auspichiamo il sostegno delle istituzioni. In questo momento difficile i consumatori hanno incluso gli integratori tra gli acquisti fondamentali per il mantenimento della salute e del benessere”.

Come dimostra uno studio condotto dalla stessa FederSalus, il 92% del mercato italiano si sviluppa ancora in Farmacia, dove gli integratori rappresentano la seconda categoria di introiti dopo i farmaci da banco. Solo nel 2019 erano 28,6 milioni le prescrizioni di integratori da parte di medici, pediatri, ginecologi ed ortopedici.

L’emergenza covid-19 ha sensibilizzato gli italiani verso un’attenzione maggiore allo stato di salute generale. Infatti, l’utilizzo di integratori è aumentato durante i mesi cruciali dell’emergenza sanitaria, e nei primi 4 mesi del 2020, ed è cresciuto esponenzialmente il contributo delle farmacie online, per un valore di 82 milioni di euro, ovvero il 64% rispetto al 2019, dei quali la vendita integratori alimentari on line costituisce il 50%. Il ritmo più sostenuto di crescita è stato registrato da i migliori integratori alimentari per il colesterolo (+39%); vitamine, minerali, immunostimolanti e probiotici (+28%); integratori per sonno e rilassamento (+24%). Il fatturato complessivo della filiera italiana degli integratori alimentari nel solo 2018 è stato pari a 3,7 miliardi di euro. Il settore si dimostra quindi dinamico e ricco di aziende giovani ed è molto importante anche dal punto di vista occupazionale, con circa 22000 addetti. Per avere un’idea sui brand del settore, puoi consultare le recensioni delle migliori aziende italiane di integratori alimentari.

Le linee guida integratori alimentari ministero della salute, disciplinano l’impiego di integratori e vitamine, oltre che le sostanze impiegabili nella composizione di tali elementi nutritivi, rendendo sicuro e conforme alle norme relative alla salute, l’aggiunta di questi alimenti alla dieta degli italiani.

Vendita integratori alimentari requisiti e licenza

Il business degli integratori può portare ad ingenti guadagni ma allo stesso, trattandosi di prodotti alimentari, per essere idonei alla vendita occorre seguire rigide procedure.

Innanzitutto, come ogni altra attività, dovrai aprire una Partita Iva e inviare una dichiarazione di inizio attività alla Camera di Commercio, per iscriversi al registro. Se vuoi aprire un locale al pubblico, è importante che predisporsi per l’ispezione ASL, il quale verificherà la conformità del locale alle norme di igiene e sicurezza antincendio.

Ancor prima dovrai ottenere il certificato HACCP, il quale prevede un corso ed un esame sulle normative vigenti e le modalità di conservazione degli integratori alimentari. Lo stesso certificato sono costrette ad averlo tutte quelle attività che commercializzano questi prodotti, quali ad esempio centri estetici, farmacie, centri fitness, e-commerce, palestre ecc…

Infine, va richiesto il certificato di libera vendita al Ministero della Salute, pagando un’imposta, e solitamente occorrono alcuni mesi per ottenerlo.

Per quale motivo gli italiani utilizzano integratori?

Secondi i risultati della ricerca “Il valore sociale dell’integratore alimentare”, realizzata da Censis nel 2019, 32 milioni di italiani consumano regolarmente integratori, per il contributo che questi danno alla prevenzione e la tutela della salute. A farne uso sono principalmente persone in età attiva, tra i 35 ed i 64 anni, circa il 62,8% del totale ed il 60,5% delle donne. In linea generale, i numeri evidenziano un consumo trasversale che prescinde da genere, età, residenza, livello di istruzione e situazione economica.

La maggioranza degli italiani, ovvero il 57,3% fa uso di integratori dopo aver ricevuto un consiglio. Di questi, ben l’82,4% afferma di aver ricevuto una raccomandazione da un medico o un farmacista. La restante parte si fida dei suggerimenti di amici, familiari, il web, riviste o la tv.

Ciò che emerge è un uso intelligente di questi supplementi alimentari, che non è quindi il risultato di scelte consumiste.

Cosa ne pensano i consumatori italiani degli integratori alimentari

Gli italiani sono soddisfatti dei risultati ottenuti assumendo supplementi alimentari e vitamine. Infatti, il 74% dei consumatori ne valuta positivamente gli affetti, ed risultati raggiunti in linea con gli obiettivi attesi. Importante è il ruolo svolto da questi alimenti nella prevenzione delle malattie. Il 58,1% delle persone, gode di uno stato di salute ottimo.

In poche parole, gli integratori alimentari rientrano pienamente nelle strategie di dieta degli italiani.

A Cosa servono gli integratori: ingredienti e composizione

Gli integratori alimentari vengono consumati allo scopo di integrare la normale alimentazione con sostanze nutrienti in grado di colmare eventuali deficit, per apporto insufficiente o per aumentato fabbisogno.

Esistono diverse tipologie di prodotti, a seconda dello scopo e dei trattamenti che si vogliono seguire. Per esempio, gli integratori alimentari per dimagrire possono essere assunti per coadiuvare diete ipocaloriche, mentre chi segue una dieta vegetariana o vegana, può optare per integratori alimentari naturali. Quando l'organismo è sottoposto a periodi stressanti, può essere indicato assumere integratori alimentari per avere più energia. Invece per sport intensi quali ad esempio il body building, vengono commercializzati appositi integratori per palestra che forniscono gli alimenti adatti per una dieta ricca di elementi nutritivi per migliorare le performance ed aumentare la massa muscolare.

Questi prodotti sono dei composti alimentari nei quali sono inclusi diversi ingredienti. I principali sono:

  • Vitamine: gli ingredienti più conosciuti ed utilizzati. Le vitamine che si possono utilizzare sono: vitamina A, vitamine gruppo B, vitamina C, vitamina D, vitamina E e K.
  • Sali minerali: solitamente associati alle vitamine, la normativa ammette l’utilizzo di diversi minerali, quali ad esempio ferro, magnesio, zinco, calcio, potassio etc…
  • Amminoacidi: sono inclusi in molte composizioni, solitamente in forma di derivati, amminoacidi essenziali e ramificati.Esempi sono l’arginina, carnitina, leucina e molti altri.
  • Acidi grassi: si intendono acidi grassi essenziali, quali ad esempio Omega 3 o Omega 6.
  • Erbe, estratti e preparati vegetali: gli elementi vegetali che si possono utilizzare sono davvero molti, tra cui ginseng, valeriana, biancospino, curcuma, zenzero etc..

Oltre ai sopra citati, gli integratori possono contenere altri eccipienti, che vengono aggiunti per ottenere lo scopo desiderato.

Quali sono le tipologie di integratori più usate?

La crescita del mercato negli anni ha portato diverse aziende leader in diversi settori a produrre integratori per scopi specifici. Infatti, così come possiamo trovare integratori per sport e salute, nel mercato ci sono tantissimi prodotti alimentari per la prevenzione o l’estetica.

Integratori per il fitness: cosa prendere per aumentare la massa muscolare?

Per chi fa sport a livello agonistico o a ritmi intensi è sempre consigliato aggiungere alla propria dieta integratori alimentari per sopperire alle carenze alimentari o al fabbisogno energetico per svolgere attività atletica e performance elevate. Molto diffusi sono gli integratori palestra. Quando si vuole aumentare la massa muscolare, spesso la dieta non basta ed occorre integrare con altri prodotti. Tra i prodotti più utilizzati ci sono sicuramente le proteine per massa muscolare, le quali forniscono la base per il tessuto muscolare. Le proteine per muscoli vengono solitamente assunte in polvere e sciolte in acqua o frullato. Anche gli aminoacidi ramificati (BCAA) sono molto importanti perché forniscono maggiore forza al muscolo.In commercio si possono trovare in compresse o (capsule) ed in polvere, quest’ultimo formato risulta più efficace. Un altro elemento molto importante è la creatina, la quale partecipa alla produzione di ATP nel muscolo e trasforma lo stimolo nervoso in energia meccanica. Anche per quanto riguarda la creatina, possiamo trovare formati in capsule ed in polvere. Poi naturalmente, quasi tutti gli atleti assumono sali minerali e vitamine per supportare la pratica sportiva ed il recupero. La carnitina, ottimizza la metabolizzazione dei grassi risparmiando il glicogeno muscolare. Anche la glutammina è molto importante per l’aumento di massa muscolare.

Quando si acquistano integratori sportivi, parlando di prodotti alimentari, è meglio affidarsi a brand rinomati e sicuri. Tra i più conosciuti ed amati in italia troviamo, My Vitamins, Myprotein, Yamamoto Nutrition e l’azienda statunitense Optimum Nutrition.

Integratori alimentari: un toccasana per il benessere e la prevenzione

Gli integratori alimentari non sono utili soltanto per gli sportivi. Negli ultimi anni infatti sta aumentando il consumo anche di persone che non praticano sport per migliorare il proprio stato di salute. Gli effetti positivi possono essere molteplici:

  • rendere più completa la dieta
  • migliorare le performance fisiche e mentali
  • mantenere un buono stato di salute (combattere lo stress, diminuire problemi ai reni, di colesterolo, fegato ed altri organi, perdere o mantenere il peso ideale)
  • accrescere il benessere generale

E’ importante chiarire che gli integratori non sostituiscono i pasti ma aiutano a fornire nutrienti essenziali per la salute dell’organismo. I principali integratori che vengono assunti da chiunque sono:

  • multivitaminici: mantengono il corretto funzionamento dell’organismo, riequilibrano il sistema immunitario, aiutano i processi fisiologici e mantengono la salute di ossa, muscoli ed articolazioni. I multivitaminici forniscono il corretto apporto di vitamine e sali minerali. Possono essere assunti in diversi formati, tra i quali polvere in bustina, capsule e pillole, pillole masticabili ed in polvere da dosare. Oltre alle aziende già menzionate per gli integratori sportivi possiamo trovare altre aziende farmaceutiche internazionali che producono multivitaminici di qualità, come: Bayer, Biotech USA, Nestlé, Pfizer, Nutravita
  • Vitamina D: per la salute orale e delle ossa, rafforza il sistema immunitario, regola il sistema ormonale e aiuta a garantire valori corretti do colesterolo nel sangue. Il formato più diffuso sono le capsule, ma si trovano anche in altri formati, e tutte le azie
  • Omega 3: migliora il sistema immunitario, promuove la salute cardiaca e cerebrale, migliora la mobilità articolare. Gli integratori Omega 3 vengono venduti soprattutto in capsule.
  • Magnesio: è un sale minerale essenziale per il rilassamento muscolare, la coagulazione del sangue e la produzione di ATP. Anche in questo caso viene commercializzato in diversi formati, quello in polvere è il più puro.
  • Probiotici: per migliorare la funzionalità intestinale e garantiscono il funzionamento del sistema immunitario.

Oltre alle aziende già menzionate per gli integratori sportivi possiamo trovare altre aziende farmaceutiche internazionali che producono integratori di qualità per la salute, come: Bayer, Biotech USA, Nestlé, Pfizer e Nutravita. Per quanto riguarda i probiotici, meritano menzione aziende quali Bromatecs e Metagenis.

Come afferma l’Istituto Superiore della Sanità, gli integratori alimentari, se uniti ad uno stile di vita sano e ad un’alimentazione bilanciata, giocano un ruolo fondamentale nella prevenzione primaria. E’ fondamentale però che venga seguito un approccio scientifico e che quindi si decida di assumerli dietro specifica prescrizione medica. In taluni casi, gli integratori possono giocare un ruolo chiave nella prevenzione delle malattie ed il mantenimento del benessere.

Mantieni la tua bellezza al lungo grazie a un integratore pelle e capelli

Gli anni passano per tutti. Invecchiare significa accumulare tante esperienze nella vita e vivere le emozioni ogni anno con un pò di saggezza in più, ma purtroppo, con il passare degli anni, l’età si fa sentire anche sul nostro corpo, soprattutto sulla pelle che inizia ad essere meno liscia e sui capelli, che pian piano iniziano a perdere il loro colore.

Il processo è irreversibile ma può essere rallentato anche significativamente. Infatti, assumendo integratori per capelli ed integratori per la pelle si possono fornire i nutrienti per stimolare il corpo a produrre gli elementi essenziali per mantenere più a lungo la salute e la bellezza del corpo.

I migliori integratori per capelli, oltre a mantenere a lungo il colore, aiutano anche a prevenire la caduta dei capelli e a garantire una folta e lucente chioma. La salute dei capelli risulta compromessa quando mancano nell’organismo elementi essenziali come vitamine, sali minerali, proteine, aminoacidi ed acidi grassi che agiscono nei naturali processi che garantiscono un capello lucente, forte e sano. Per la caduta dei capelli, i prodotti più famosi sono certamente quelli della linea Bioscalin di Giuliani Pharma. Altri brand che commercializzano prodotti di qualità per la salute del capello sono Phito Paris, Equilibria, Swisse, Ducray, Vitamaze e gli integratori naturali Vegavero, ma ci sono anche molte altre ottime marche. Solitamente, gli integratori per capelli vengono venduti venduti in formato compresse, fialette da applicare sui capelli, ma si trovano anche shampoo, balsami e creme che coadiuvano gli integratori alimentari per garantire un effetto migliore della cura.

Per quanto riguarda i prodotti per la pelle, molto utilizzate sono le vitamine per la pelle, le quali svolgono una funzione antiossidante e combattono i radicali liberi (vitamina A); contrastano la comparsa di dermatiti (vitamina B); svolgono funzioni rassodanti e ristrutturanti (vitamina E) e regolano l’attività delle ghiandole produttrici del Sebo (vitamina H). Anche i sali minerali, come ad esempio lo zinco, il manganese, silicio e zolfo aiutano a rigenerare le cellule, favoriscono la sintesi del collagene e della cheratina e combattono i radicali liberi. Anche gli omega 3 aiutano a mantenere la funzione di barriera ed a prevenire la secchezza della pelle. Tra le migliori marche che producono integratori per capelli, troviamo Livon Laboratories, BioNike, Erbamea, Nutrilite, Sirpea, Olos Perricone Md e molti atri. I formati più comuni sono polvere da sciogliere nell’acqua, compresse e liquido da aggiungere sempre all’acqua, ma anche in questo caso l’integratore agisce meglio se accompagnato da creme e borotalchi specifici per la cura di un determinato problema.

Qual è l’integratore migliore per dimagrire?

Discorso a parte meritano gli integratori per la dieta dimagrante. Questi prodotti infatti sono molto ricercati ed il business si dimostra in crescita costante. Soprattutto quando si avvicina la bella stagione, tante persone si accorgono di aver accumulato chili che vorrebbero poi smaltire anche grazie all’utilizzo di integratori dimagranti.

Gli integratori per dimagrire, o precisamente che rafforzano una dieta fatta di corretta alimentazione e vita sana, sono davvero molti e sono quasi tutti di origine naturale, quindi semplicemente, apportano nutrienti dei quali l’organismo ha bisogno.

I motivi che portano al sovrappeso sono molteplici. In molti casi l’aumento di peso appare ingiustificato, e nemmeno una dieta corretta riesce a farti perdere chili. Infatti l’aumento di peso può derivare da cause patologiche quali:

  • Ipotiroidismo
  • Disfunzioni Ormonali
  • Diabete

ma anche da cause fisiologiche dovute ad uno stato di forma momentaneo, come:

  • stress
  • depressione (lieve o grave) o senso di affaticamento
  • menopausa
  • insonnia
  • ritenzione idrica

Questo significa che non esistono integratori alimentari per dimagrire che funzionano per tutti. Ogni individuo infatti dovrebbe assumere l’integratore adatto alle proprie peculiarità fisiche. Quindi, prima di iniziare una dieta dimagrante con l’aggiunta di integratori, è fondamentale seguire i consigli di uno specialista.

Ad esempio per contrastare l’aumento di peso di chi soffre di ipotiroidismo vengono spesso consigliate tisane drenanti, Bromelina, ferro e vitamine del gruppo B. per chi soffre di diabete, può essere utile assumere cromo, vitamina D, vitamina E. Se invece si soffre di stress e tristezza, potrebbero essere molto utili integratori a base di peperoncino e rosmarino; quando si è affaticati, il magnesio con la sua funzione regolatrice potrebbe essere utile.

Se invece non si soffre di particolari patologie, tra gli integratori dimagranti più comuni ci sono:

  • antifame
  • termogenici
  • brucia grassi

I primi agiscono riducendo la fame regolarizzando l’appetito e talvolta agendo sulla glicemia normalizzandone il picco. Gli integratori termogenici, vengono assunti per migliorare l'efficienza del metabolismo in modo da bruciare più calorie e trasformarle in energia. I brucia grassi, aiutano a bruciare i grassi in eccesso. Queste tipologie di integratori unite ad un’attività fisica costante ed ad uno stile di vita sano possono contribuire ad accelerare gli effetti della dieta dimagrante. Due brand molto conosciuti che commercializzano integratori dimagranti sono XLS ed Aboca, anche la linea Pesoforma di Nutrition & Sante' Italia Spa, con i pasti sostitutivi ed altri prodotti alimentari è molto conosciuta in Italia.

Normativa e Sicurezza degli integratori

Parlando di prodotti alimentari, gli integratori devono essere conformi alle norme comunitarie vigenti in materia igienico-sanitaria, e sono sottoposti a controlli. Il settore è infatti regolamentato dalla direttiva 2002/46/CE del 10 giugno 2002, recepita in Italia dal decreto legislativo n. 169 del 21 maggio 2004. Inoltre, le norme contenute nella direttiva europea prevede che gli integratori siano etichettati con chiarezza e precisione. Occorre ci sia una determinazione precisa del contenuto delle sostanze attive contenute nel prodotto, ed è severamente vietata ogni forma di ingannevolezza che attribuisce proprietà atte a prevenire, curare o guarire malattie.

Soprattutto in riguardo agli integratori commercializzati per il controllo e la riduzione del peso, è fondamentale non sia posta troppa enfasi sul valore della magrezza che potrebbe comportare disturbi del comportamento alimentare e squilibri nutrizionali che rischiano di evolvere in condizioni patologiche. Per quanto riguarda la pubblicità e correttezza è importante consultare le raccomandazioni del Ministero della Salute del 2003, riferite agli integratori definiti erroneamente “dimagranti”, piuttosto che coadiuvanti delle diete ipocaloriche per il controllo del peso.

Inoltre, per quanto riguarda la composizione di fonti come vitamine e sali minerali che possono essere utilizzate nell’Unione Europea per produrre integratori, tra il 2005 ed il 2009 l’EFSA ne ha eseguito una valutazione esaustiva, che considera i livelli di assunzione suggeriti, la biodisponibilità e l’efficacia di rilascio nell'organismo. Tutte le aziende che vogliono commercializzare sostanze non incluse nella valutazione, devono fare domanda alla Commissione Europea e l’EFSA predisporrà un parere scientifico a corredo della valutazione delle Commissione Europea.

Come scegliere il TOP? Leggi le recensioni delle aziende che vendono integratori!

La qualità degli integratori, così come ogni altro bene, non è la stessa per tutti i prodotti. Capita infatti di acquistare vitamine da un produttore ed accorgersi che non garantiscono gli stessi effetti di quelle acquistate da un’altra azienda. Inoltre, trattandosi di prodotti alimentari, è sempre importante scegliere brand che basano la loro politica di business sulla sicurezza per la salute dei consumatori e la qualità dell’offerta. Visto che ormai quasi tutte le aziende hanno imparato a promuovere il loro brand mediante strategie di marketing avanzate e tecniche di comunicazione innovative, e sono in grado di vendere ghiaccio agli eschimesi, il passaparola rimane l’unica arma in mano ad i consumatori per tutelare i loro interessi ed acquistare in sicurezza. Nell’era 4.0 il passaparola non è più ristretto alla cerchia di amici e conoscenti ma è un’arma esponenzialmente più potente. Infatti, internet permette alle persone di esprimere la propria opinione circa la soddisfazione nei confronti di un prodotto o un servizio acquistato scrivendo recensioni dei brand nei principali portali online. Consultando le recensioni gli altri utenti possono capire quali prodotti siano più adatti alle loro esigenze ed acquistare i migliori sul mercato. Allo stesso modo, le aziende prenderanno in considerazione le opinioni dei clienti per migliorare i loro prodotti e non perdere fette di mercato. Le recensioni stanno quindi acquistando un ruolo chiave per la creazione di un mercato sempre più sensibile alle necessità dei consumatori.

  • Home